Buongiorno,i primi giorni di gennaio piegandomi dalla sedia in ufficio per raccogliere un foglio avverto una fitta/fastidio al fianco destro, dietro le costole.qualche giorno più tardi mi ammalo (raffreddore, febbre, tosse) e il mio medico di base ricollega la fitta agli sforzi per la tosse.a marzo il dolore non passa, anzi, faccio anche fatica a... Leggi di più dormire perché si irradia alla schiena.Faccio analisi sangue, urine e feci ed è tutto a posto.Il medico di base mi consiglia una visita chirurgica. Il chirurgo non trova nulla di strano (colloquio e visita con palpazione zona interessata) e ipotizza colon irritabile.Il medico di base mi prescrive quindi eco addome completo e visita gastroenterologica. Dall'ecografia non risulta nulla di sospetto.Dopo visita e colloquio di un'ora con il gastroenterologo, lui ipotizza qualcosa di neuro-muscolare. Mi consiglia rx torace ( da cui non risulta nulla) e una cura di 15 gg di voltaren compresse.a giugno dopo tutte queste visite il dolore rimane ma solo se tocco la zona, e il riposo è migliorato.a settembre dopo un movimento brusco in piscina mi ritorna tutto il dolore di prima, anche maggiore.dormire diventa difficile a causa del mal di schiena che poi si irradia per tutto il corpo.oggi, 06/11/2018 vado nuovamente dal medico di base, che non sa cosa dirmi, si riserva di consultare un suo amico chirurgo per venerdì.io non so più cosa pensare e nel frattempo non so cosa fare per il dolore.grazie