salve, ho 32 anni e da anni soffro di una lombalgia cronica che non mi dà tregua che si manifesta con un dolore sordo a livello lombare che mi impedisce di assumere la stessa postura per più di 5 minuti. Al mattino avverto una forte rigidità lombare, e pesantezza alle gambe,sensazione orrenda. Da ultima RM risulta:"segni di degenerazione artrosica somatica ed apofisiarica con sclerosi corticale. Riduzione del tono idrico a carico dei dischi L4-L5 e L5-S1 che mostrano una riduzione di altezza, un basso segnale T2. Protusione discale, a seme mediana e laterale sx, a L5-S1, che comprime lievemente il sacco durale e la tasca radicolare omolaterale. Ernia discale, a sede mediana e laterale dx, allo spazio L4-L5, che comprime il sacco durale e la tasca radicolare omolaterale." Da un anno avevo dolori al gluteo con blocco sporadico degli arti inferiori. Ho eseguito intervento circa 3 settimane. Agli arti non ho problemi, avverto tutt'ora una forte lombalgia ed è quella che mi preoccupa fortemente. Non so se ad aggravarla sono i postumi operatori oppure non cambierà nulla. E' frustante e costante, non saprei cos'altro fare per trovare definitivamente soluzione alla lombalgia. La ringrazio anticipatamente per ogni suo consiglio. grazie.