Buongiorno Dott.ri, Vi scrivo perché vorrei chiedervi un consulto e cosa potrei fare in una situazione del genere. La situazione è la seguente: da quasi un anno avverto il braccio sinistro che mi tira per uno o due secondi. Il dolore parte dalla zona sottostante a quella ascellare e si diffonde in tutto il braccio.Questo avviene, spesso, nei momenti in cui muovo le dita della mano sinistra. Questa situazione potrebbe derivare da differenti episodi di violenza fisica (pugni sulle braccia ripetuti numerose volte)? Cosa potrei fare per avere una diagnosi del problema in questione? Ho già effettuato la radiografia ma non è uscito nulla in particolare. Vi scrivo perché ho effettuato anche la risonanza magnetica del braccio sinistro e anche qui non è uscito nulla.Aggiungo, inoltre, che il dolore è quasi cessato durante la giornata e si presenta soltanto durante la notte quando provo a dormire su quel lato. Cosa potrebbe essere? Non credo derivi da un attacco di panico che ho avuto 3-4 mesi fa, cosa mi consigliate di fare?