Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Tumore del colon-retto: sintomi e rischi

I sintomi - Il rischio di sviluppare il Tumore del Colon Retto

I sintomi

In genere, per una diagnosi precoce del tumore del colon-retto non si può far troppo conto sui sintomi, poichè, anche quando il tumore si è sviluppato, questi restano il più delle volte sfumati e spesso molto simili a quelli di altre malattie intestinali.

Per questo, sintomi precoci, vaghi e saltuari quali la stanchezza e la mancanza di appetito rischiano di essere trascurati e perfino i sintomi più gravi come l'anemia e la perdita di peso sono spesso attribuiti ad altre patologie.

Oltre a questa caratteristica “silenziosità” del tumore al colon-retto, altri fattori psicologici e culturali fanno sì che la consapevolezza della malattia tra la popolazione sia pericolosamente bassa. Solo il 44% della popolazione, per esempio, sa indicare almeno uno dei sintomi del tumore del colon.

I sintomi di tumore del colon sono comuni a molte altre patologie intestinali e possono comprendere:

  • presenza di sangue/muco nelle feci;
  • alterazioni dell’alvo con comparsa di diarrea e/o stitichezza;
  • sensazione di evacuazione incompleta dopo lo svuotamento dell’intestino;
  • dolore o fastidio;
  • perdita di peso inspiegabile;
  • stanchezza pronunciata;
  • anemia altrimenti inspiegabile;
  • noduli addominali palpabili.

Top

Il rischio di sviluppare il tumore del colon retto

L’incidenza della malattia cresce con l’età e diventa più frequente a partire dai 60 anni, raggiungendo il suo picco intorno agli 80 anni. Secondo stime recenti, in Italia sono stati registrati 27.673 nuovi casi negli uomini e 19.290 nelle donne.

A causa della ancora insufficiente consapevolezza del rischio che questa malattia costituisce, nel 25% dei casi essa viene diagnosticata quando ha già dato origine a metastasi, che in genere si producono nel fegato, poichè i due organi sono strettamente collegati dal punto di vista della circolazione sanguigna.

Il tumore del colon-retto rappresenta quindi un carico sociale significativo sia per chi ne soffre che per l’elevato costo economico diretto e indiretto.

I principali fattori di rischio nello sviluppo del tumore sono:

  • l'età: oltre il 90% delle persone affette da tumore del colon ha più di 50 anni;
  • la storia medica: polipi colon-rettali di dimensioni superiori a 2,5 cm, una malattia infiammatoria intestinale cronica (come colite ulcerosa o malattia di Crohn) o precedenti episodi di tumore del colon aumentano il rischio di tumore del colon;
  • la familiarità: il rischio è aumentato anche quando in famiglia si siano verificati altri casi di poliposi e/ carcinoma o colon-rettale nonché quando siano presenti alcune mutazioni genetiche;
  • l'alimentazione scorretta: una dieta troppo ricca di carne rossa e lavorata e di grassi (soprattutto di origine animale) incrementa il rischio;

Anche la sedentarietà, l'obesità, il fumo di sigaretta e l'elevato consumo di alcool sono condizioni e comportamenti associati ad un aumento del rischio di tumore del colon-retto.

Top

24/11/2014
19/02/2013
TAG: Tumori