Spett.Le Dottore, premesso che sono uno sportivo da sempre, età 30 anni - alto 187 cm - peso 80 Kg - asmatico (curato con ventolin sprai all'occorrenza, non più di 10 eventi l'anno) - allergico alle graminacee;Le sottopongo di seguito quanto accaduto ieri durante l'ennesimo mio giro in bici, peraltro già accaduto circa un'anno fa nelle medesime... Leggi di più condizioni climatiche (35°).Trascorsi circa 75 Km e 1900 m di dislivello (nel 2012 ho percorso 2300 Km e 33.000 m di dislivello) ho iniziato ad accusare un indolenzimento delle braccia, delle gambe, del mento, della lingua e difficoltà respiratoria con la sensazione di estrema pesantezza della "fascia" tra il petto e l'addome. Visto che mi trovavo in discesa ho smesso di pedalare ed ho proseguito, trascorsi circa 10 min la situazione è migliorata per almeno un paio di minuti per poi peggiorare per altri 10 min (bpm tra 87 ed 100). Trascorso questo periodo la situazione è andata migliorando l'indolenzimento è scomparso ed i bpm sono cresciuti sopra i 120. La mia intenzione adesso è quella di effettuare accertamenti cardiaci, può essere una buona idea? cosa mi suggerisce? Ringraziandola anticipatamente per la disponibilità concessa Le porgo cordiali saluti.