Gent.mi,sono una ragazza di 27 anni e da diverso tempo soffro di riniti allergiche. Da bambina ero spesso soggetta ad influenze e bronchiti che mi lasciavano con il "naso chiuso" per mesi e mesi nonostante l'uso di aerosol e suffimigi.Circa 15 anni fa ho effettuato le prove allergiche, ed è risultata una forte allergia verso molti pollini, polvere... Leggi di più e muffe. Ho iniziato a prendere antistaminici e la situazione è migliorata moltissimo, tant'è che respiravo benissimo tutto l'anno.Circa 3 anni fa ho iniziato a prendere la pillola anticoncezionale (Mercilon) e nel contempo ho smesso con gli antistaminici che ritenevo non più necessari vista l'ottima condizione.Il risultato è stato che le allergie si sono ripresentate fino a culminare lo scorso inverno in un fortissimo raffreddore durato circa un mese, che mi ha portato ad abusare di spray nasali vasocostrittori come il Vicks Sinex. La seguente totale "chiusura" e irritazione del naso mi ha costretta a rivolgermi ad un medico, che mi ha prescritto il Flantadin e una TAC Massiccio Facciale.Dopo una breve cura con il Flantadin ho ripreso a respirare normalmente, anche se la TAC ha evidenziato "Regolare conformazione e pneumatizzazione dei seni paranasali; pervi i complessi ostio meatali. Setto nasale lievemente deviato a destra. Ampia conca bullosa bilateralmente".Il medico mi ha pertanto consigliato l'intervento per la correzione del setto nasale e l'eliminazione delle conche bullose, ma io mi sono mostrata restia dato che avevo avuto modo di sperimentare che la cura farmacologica aveva dato grossi benefici.Mi ha pertanto prescritto il Singulair per due mesi. Poco dopo l'inizio della cura con Singulair ho notato un peggioramento che mi ha portato a interrompere la cura. Il medico di base mi ha quindi consigliato l'uso di spray nasali cortisonici come il Nasonex e simili. Dopo aver utilizzato solo il Nasonex per circa 4 mesi, 20 giorni fa ho terminato l'ultimo flacone e ho provato ad interrompere l'assunzione.Il risultato è che di notte ho di nuovo il naso completamente tappato (mentre di giorno la situazione è accettabile), addirittura accade che dopo pochi minuti in posizione supina il naso sia tappato, ma nel sonno inizi a colare copiosamente, impedendomi di respirare perfino con la bocca.Da notare anche che in queste fasi acute non sento più gli odori (ora sono un paio di mesi che non li sento completamente, e lo stesso è successo lo scorso anno).Vorrei sapere se secondo voi è veramente necessario un intervento chirurgico o se non ci siano altre soluzioni meno invasive.Inoltre, dato che la pillola anticoncezionale mi aveva dato problemi di circolazione alle gambe, ho interrotto l'assunzione da circa un anno. E' possibile che anche questa abbia aggravato la mia situazione nasale?