Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

09-02-2013

dubbio nella refertazione?

Buongiorno, vorrei avere un parere da un Vs. urologo in merito all'esito di un'eco scrotale eseguita oggi (gennaio 2013). Il referto riporta: "Didimi ed epididimi regolari per morfologia, ecostruttura e vascolarizzazazione. Rilievo di falda di idrocele bilaterale, più abbondante a dx ove mostra incompleta concamerazione simil-cistica nel recesso inferiore secondaria alla presenza di esile sepimento fibrotico.Regolare lo spessore degli involucri scrotali e l'aspetto delle strutture funicolari.Non ectasici i plessi pampiniformi." Ho 41 anni ed ho effettuato un'eco di controllo a seguito di un'eco scrotale effettuata un anno fa, che riportava la presenza di una cisti ( "A livello di una coda dell'epididimo destro, si evidenzia una formazione cistica di circa 28mm.Concomitante lievissimo idrocele). La mia domanda è: è possibile che la cisti si sia riassorbita? o è più probabile che non lo fosse neanche nell'ecografia di un anno fa? Come ritenete il risultato dell'attuale ecografia? GRazie mille per la vostra cortese risposta.
Risposta

Gentile Signore,

le due indagini sono state eseguite dallo stesso ecografista? Qualcosa ci dice che la stessa situazione sia semplicemente stata interpretata in due modi diversi. Discernere una cisti della coda dell'epididimo da una concamerazione di un idrocele situata esattamente nella stessa zona può essere davvero molto difficile. Il referto ecografico deve essere messo in relazione con suoi eventuali disturbi, d'ogni modo si tratta di condizioni assolutamente benigne e sostanzialmente prive di ogni indicazione chirurgica.

Saluti

TAG: Reni e vie urinarie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!