Buonasera, dopo un controllo occasionale mi è stato riscontrato un aneurisma dell'aorta ascendente. Seguiti gli accertamenti emerge una valvola aortica bicuspide che in 45 anni non mi ha dato mai nessun problema. Dagli accurati controlli è emerso che la valvola funziona bene, apertura 3 cmq e lievissimo rigurgito, segni di calcificazione.Essendo l'aorta dilatata - 47mm - mi riferiscono che si opta per la sola sostituzione dell'aorta ascendente e che in genere si preferisce non rimuovere il calcio dalla valvola per paura di danneggiarla e lasciarla stare visto che emodinamicamente è ottima e non si può prevedere a priori la sua durata. Spesso la rimozione del calcio da esiti poco soddisfacenti. Mi chiedo quanto può incidere una eventuale pulizia della valvola sulla sua durata visto che da quanto leggo le valvole bicuspide sono spesso destinate a precoce deterioramento.