Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

04-09-2012

Effettuare nuovi controlli

Buon giorno, sono un uomo di 35 anni, da poco ho fatto gli esami del sangue, ho notato alcuni valori leggermente sballati alla voce bilirubina. Indiretta 1.42 - bilirubina diretta 0.31 quindi la totale a 1.74. Nell' Emocromo gli unici dati con valori non corretti sono risultati MCV 81.6 e PLT 144. La cosa che mi preoccupa è che sei mesi fa feci gli stessi esami e in quell'occasione la bilirubina totale era di 0.97 mentre nell'emocromo i dati non proprio a posto erano PLT 142 e WBC 3.96. Gentili Dottori mi rivolgo a Voi perchè ho notato la professionalità e chiarezza nel rispondere ai post,sono un pò peoccupato, premetto che è un periodo che mi sento stressato e ansioso, assumo da poco (3 gg.) sotto consiglio medico 10 gocce di lexotan la mattina e 10 la sera, mi chiedevo se l'ansiolitico il giorno dell'esame possa in qualche modo potuto alterare i valori. Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.
Risposta
Gentile Signore, i valori di bilirubinemia che descrive (lieve iperbilirubinemia indiretta) potrebbero indicare una “Sindrome di Gilbert”, un alterazione genetica in difetto della captazione della bilirubina da parte degli epatociti, è una condizione benigna e molto comune. Caratteristica di questa condizione è che l’iperbilirubinemia indiretta aumenta in condizioni di stress anche acuto (si dice addirittura il dolore del prelievo). Anche l’assunzione dell’ansiolitico, così come di qualsiasi altro farmaco, aumentando il “lavoro” fegato, può aver leggermente aumentato il deficit di captazione. Ciò non ha nessun significato patologico. Detto questo ricontrolli i valori distanza di tempio e li faccia vedere al suo medico.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!