Egr. dott. sono stato ricoverato x una ESWL il mese scorso (calcolo cm1,5). L'intervento è stato eseguito parzialmente causa il mio uretere stretto e leggermente curvo. Mi è stato messo un catetere a doppi j x allargarlo e così permettere all'ureteroscopio di raggiungerlo più facilmente. Dopo 4 giorni ho cominciato a sentire un fastidio sempre più forte all'uretra e la perdita INCONTROLLABILE di urina mista a sangue durante tutto il giorno. Mi è stata consigliata una RX diretta nella quale è risultato che il catetere appare fuoriuscito dalle cavità escretrici e presenta l'estremo distale in sede uretrale. La domanda che desiro porle è se la perdita di urina mista a sangue, che continua tuttora a distanza di 18 gg dall'intervento, è causato da questo e quindi risolvibile con la rimozione del catetere o è qualcosa di più serio? La ringrazio sin da ora x una sua riposta. domenico