10-05-2006

Egregio dottore, dalle ultime analisi effettuate i

Egregio Dottore, dalle ultime analisi effettuate i valori della biliribuina e delle piastrine risultano alterati: bilirubina totale 37umol/L, diretta 6, indiretta 31; piastrine 133. Attualmente soffro di gastrite antrale con conseguente difficoltà nella digestione. Anamnesi: nel 1974: isterectomia totale addominale (per carcinoma al collo dell'utero); nel 1986: calcolosi della colecisti, risolta con colecistecomia; nel 2001: Helicobacter pylori curato con terapia antibiotica (Klacid; Augmentin; Mepral; Pariet). Chiedo cortesemente se può indicarmi le cause di questi valori alterati, le conseguenze e le eventuali terapie. Grazie e distinti saluti.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Nel sua caso è necessario che venga posta una diagnosi clinica precisa, prima di considerare una terapia specifica. Per tale motivo è necessario avere a disposizione tutti i suoi dati clinici e non solo quelli che riporta nel quesito. Tra di essi assume importanza l’ecografia addominale, in considerazione del fatto che risulta un valore piuttosto basso di piastrine (133,000) che potrebbe indicare una ipertensione portale da indagare dapprima ecograficamente. Inoltre è necessario verificare i test di funzione epatica, in associazione alla bilirubina, cioè l’albuminemia, il tempo di protrombina, le aminotransferasi, la fosfatasi alcalina e la GGT.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!