20-06-2006

Egregio dottore, ho avuto un periodo (fine 2005)

Egregio dottore, Ho avuto un periodo (fine 2005) di valori pressori sopra alla norma, ho assunta una pasticca di iperten per 20 gg e poi ho iniziato tutti gli accertamenti del caso seguito da un endrocrinologo e da un cardiologo. Gli esami cardiologici hanno evidenziato una pressione fuori i limiti al 5° step della prova sotto sforzo mentre l'endrocrinologo mi ha confermato l'assenza di patologia a livello endocrino. Ho smesso quindi l'assunzione di farmaci. Attualmente misuro la pressione abbastanza regolarmente a domicilio tramite un apparecchio digitale. Il mattino e la sera la pressione è entro il limite ho sempre valori che non superano mai i valori 80/130 mentre ho l'impressione che durante la giornata superino questi valori; se fosse cosi' sto rischiando qualcosa? Da circa 2 mesi ho smesso l'attività agonistica (calcio) e raramente pratico corsa accompagnato da un cardiofrequenzimetro. Esempio 20 minuti di corsa, frequenza media 148, frequenza massima 166. Non sono troppo alti? Entro quali limiti devo rimanere? Una curiosità: dall'ecg sotto sforza si possono capire patologie cardiache? Grazie e saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
E’ necessario essere sicuri che vi sia un problema di ipertensione stabile prima di iniziare una terapia antiipertensiva. Questa, una volta iniziata, è una terapia da proseguire a tempo indeterminato. Le misurazioni periodiche dei valori di pressione possono fornire indicazioni utili al suo medico curante per decidere se iniziare una terapia antiipertensiva.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!