30-03-2008

Egregio dottore, nel 2004, a 49 anni, ho avuto il

Egregio Dottore, Nel 2004, a 49 anni, ho avuto il primo episodio di FA. Sono stato sottoposto a farmaci specifici per il ritorno del ritmo sinusale. Il ritmo è diventato sinusale dopo 24 ore, e secondo il cardiologo, non per merito dei farmaci, ma da solo. Dopo 2 anni nel 2006, ho avuto il seconso episodio, di FA, è successa la stessa cosa come nel primo caso, stavolta la FA è rientrata dopo 17 ore. Sia la prima che la seconda volta ho fatto una serie di accertamenti, che hanno escluso particolari patologie al cuore. Inoltre, ho fatto una gstroscopia e mi è stata riscontrata una piccola ernia iatale. La mia domanda è questa: può essere che l'ernia iatale può favorire nel mio caso la FA ? Prendo antistaminici da 25 anni, una compressa la sera, Zirtec, in quanto soffro di prurito, e i medici, non hanno mai saputo stabilire, perchè soffro di prurito da così tanto tempo, è possibile che gli antistaminici dopo tanti anni, possono favorire la FA ? Faccio 5 ore di corsa la settimana a livello amatoriale, soprattutto per stare in forma e combattere i trigliceridi e il colesterolo, faccio bene ? Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Non mi risulta esservi alcuna relazione tra gli antistaminici e la FA. I disturbi di stomaco, ernia iatale, potrebbero invece esserne implicati in via riflessa. Visto comunque che non esistono altre patologie cardiache e che gli episodi di FA sono rari e sono ben controllabili rapidamente non me ne preoccuperei eccessivamente. Una terapia di gastroprotezione potrebbe comunque essere utile e comunque non dannosa.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!