30-06-2017

Eiaculazione retrograda dovuta ai farmaci?

Buonasera, ho 62 anni e soffro se così si può dire di eiaculazione retrograda sia durante un normale rapporto che con la masturbazione. Assumo da circa 8 anni Avodart e omnic per un adenoma bilobato e per un valore alto del psa che subito dopo si è normalizzato. Adesso il valore del psa totale, free e rapporto è nella norma. La domanda che le pongo è la seguente: il disturbo che riscontro è dovuto all'uso di questi medinali e secondo lei devo continuare a prenderli o posso sostituirli con qualcos'altro meno invasivo? La ringrazio. Saluti.

Risposta di:
Dr. Giovanni BerettaDottore Premium
Specialista in Andrologia e Patologia della riproduzione umana
Risposta

Gentile lettore, l'uso continuato di un alfa-litico, come la Tamsulosina, può determinare il problema sessuale da lei lamentato. Difficile, da questa postazione, indicarle una strategia terapeutica alternativa, non conoscendo per bene tutta la sua attuale e reale situazione clinica; per questo motivo la rimandiamo ad una rivalutazione in diretta con il suo urologo o andrologo di riferimento. Un cordiale saluto.

TAG: Andrologia | Farmacologia | Organi Sessuali | Salute maschile | Sessualità | Urologia