05-04-2017

Elevata frequenza ventricolare in portatore di pacemaker

Salve, mio figlio 12enne da un anno e mezzo è portatore di pacemaker bicamerale per un BAV di III grado avanzato riscontrato durante gli accertamenti eseguiti in seguito alla visita medico sportiva. Premetto che per 11 anni mio figlio non ha presentato alcun sintomo. Dall'ultimo controllo cardiologico è stato riscontrato un prolasso mitralico, ma quello che più mi preoccupa è un'elevata frequenza ventricolare in alcuni momenti della giornata (registrazione wireless del monitor che viene acceso quando mio figlio va a dormire). Il medico ha cercato di tranquillizzarci dicendo che nei giovani può essere una cosa normale una elevata frequenza ventricolare,ma può esserlo anche in un giovane portatore di pacemaker? Cosa comporta con "l'andare" del tempo?

Risposta di:
Prof. Luigi Iorio
Specialista in Cardiologia e Medicina interna
Risposta

Gentile sig.ra, il fatto che fortunatamente suo figlio, pur praticando un'attività sportiva, non ha avuto mai alcun disturbo è dovuto ad una buona sorte. Per l'elevato frequenza ventricolare dovrà consultare il Centro cardiologico dove gli hanno applicato il pacemaker. Saluti prof Luigi Iorio

TAG: Adolescenti | Cardiochirurgia | Chirurgia | Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare