Carissimo Professore,io ho un bambino di 3 anni che lo scorso 12 aprile giocando all'asilo ha sbattuto la testa contro un muro,esattamente la parte posteriore della testa.La maestra mi ha chiamato dicendomi l'accaduto e subito sono andato a prenderlo,il bambino era tranquillo come sempre, aveva solo un bernoccolo,poi abbiamo chiamato il pediatra dicendogli cosa era successo e ci ha spiegato che se il bambino non avesse avuto vomito e sonnolenza ed era tranquillo vuol dire che era tutto bene.Nei giorni dopo sembrava tutto ok solamente che giorno 23 sera era molto nervoso a tal punto che gli è venuta una crisi di pianto che non poteva neanche respirare cosa che non è mai successa,il 24 mattina si è sveglato ma voleva ancora dormire dopo un pò comincia a vomitare e poi si ripete per altre 3 volte e poi basta,ha vomitato solo l'acqua che aveva bevuto la mattina e alla fine succhi gastrici ed è stato tutta la giornata come se avesse talmente tanto sonno che non riusciva neanche a parlare cosa che non fà neanche con la febbre a 40°.Allora preoccupati abbiamo telefonato al pediatra e lui ci ha detto che se si fosse ripetuto lo dovevamo in ospedale per vedere se c'è qualche emoragia,fortunatamente non se si è più ripetuto ma noi siamo molto preoccuapati anche perchè lui avvolte ci dice che gli gira la testa anche se questa cosa la diceva anche prima di quello che è successo.Ora volevo sapere che cosa ne pensa lei e quanto tempo deve passare per stare tranquilli.La ringrazio anticipatamente