Ematuria: le cause del sangue nelle urine

Ematuria: le cause del sangue nelle urine

L'ematuria è la presenza di sangue nelle urine, una condizione che indica la presenza di un'emorragia in un punto dell'apparato urinario.
In questo articolo:

Che cos'è l'ematuria?

L'ematuria è la presenza di sangue nelle urine. L'ematuria uesta si definisce microscopica quando si rileva all’esame microscopico del sedimento urinario, mentre viene definita macroscopica quando conferisce un colore rossastro alle urine e anche il paziente se ne accorge alla visione delle stesse urine.

L’ematuria rappresenta quindi la manifestazione clinica di un’emorragia avvenuta potenzialmente in ogni organo dell’apparato urinario, sia alto che basso (rene, Pelvi renale, uretere, vescica, uretra, prostata).

Molte volte però l’ematuria può essere concomitante ad una patologia irritativa urinaria come nicturia, stranguria, minzioni imperise, bruciore minzionale che pongono più per una diagnosi di origine infiammatoria o infettiva (cistite, infezione urinaria).

Quali sono le cause dell'ematuria?

Le cause dell'emturia possono essere urologiche e non urologiche di ematuria o di falsa ematuria.

Falsa ematuria Cause urologiche Cause non urologiche
Alimenti che modificano il colore delle urine Tumore uroteliale - pelvi renale – Uretere – vescica Difetti di coagulazione
Farmaci che cambiano il colore delle urine Tumore prostatico - Traumi renali Ematuria dall’assunzione di antinfiammatori
Urine color marsala dalle emolisi (favismo – malaria) Cistite emorragica Ematuria da ipertrofia prostatica Ematuria da sforzo
Porfiria Litiasi renale – ureterale e vescicale – rottura di cisti Glomerulonefriti

Cosa fare in caso di ematuria

Negli episodi di ematuria è sempre meglio rivolgersi al medico che in base all’anamnesi prescriverà gli esami diagnostici necessari per risolvere il problema e fare diagnosi.

Come si diagnostica l'ematuria

Gli esami diagnostici da affrontare in caso di ematuria sono i seguenti, a partire da quelli meno invasivi:

  • esame urine con urinocultura e ABG;
  • emocromo completo con coagulazione;
  • ecografia apparato urinario;
  • esame citologico delle urine su 3 campioni;
  • Uro-Tac;
  • eventuale cistoscopia.
Leggi anche:
La cistite è un'infezione delle basse vie urinarie che colpisce prevalentemente le donne. L'attività sessuale è il principale fattore di rischio.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Medicina del lavoro e Nefrologia
Corniglio (PR)
Specialista in Nefrologia
Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Andrologia e Urologia
Roma (RM)
Specialista in Nefrologia
Prov. di Messina
Specialista in Urologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Urologia e Allergologia e immunologia clinica
Montevarchi (AR)
Specialista in Urologia
Pellezzano (SA)
Specialista in Urologia e Andrologia
Palermo (PA)
Specialista in Urologia
Peschiera del Garda (VR)
Specialista in Urologia e Andrologia
Roma (RM)