Buonasera Dottori, da un tampone vaginale risulta un notevole sviluppo di Enterococcus species (mobility). Sono asintomatica e il tampone è stato fatto per controllo prima di cercare una gravidanza. Il problema è l’antibiogramma: risulta resistente a vancomicina R32, Ciprofloxacina R8, ampicillina R32, Teicoplanina R32, Linezolid R8 e sensibile a mipenem S1, tigeciclina s0.12, streptomicina s, gentamicina alta conc s La mia ginecologa non ha detto nulla a riguardo e mi ha dato solo Meclon ovuli dicendo che era una situazione di “normalità”. Giorni fa sono stata da un infettivologo per una cistite (causata da E Coli)e casualmente ho fatto vedere il tampone. Mi ha impaurito molto, dicendo che questo battere si prende negli ospedali (ho partorito con cesareo 4 anni fa), è un super battere e che se creasse un’infezione (per esempio delle vie urinarie) sarebbe un grosso problema. Sono uscita scioccata, non me l’aspettavo... Vorrei però un secondo parere viste le idee molto diverse