27-11-2017

epatie e mononucleosi e test alcolemici

Il 25 ottobre ho avuto un incidente, per evitare una macchina sono andata fuori strada. alle 22:30 dopo una cena leggera vado al bar dove ho bevuto in 3 ore 3 bottiglie 0.33 di birra con gradazione 6.2 mangiandoci patatine e olive..(credo che più o meno il mio valore in termini di alcol test sarebbe stato massimo 1/1,2) io sono abituata a bere e comunque non mi sentivo brilla e chi era con me lo conferma.. all'1:30 mentre tornavo a casa mi hanno fatto andare fuori strada facendomi rotolare con l auto in una scarpata.. dove mi hanno ritrovato dopo 2,5 ore..in questo tempo ho vomitato e fatto pipì.. poi mi hanno fatto in ospedale alle 6:50(quindi dopo circa 9 ore dall'inizio dell assunzione dell'alcool) e dopo una flebo di fisiologica e aver rivomitato dopo che mi hanno dato la morfina..Sono una donna di 62kg per 1.72m. oggi dopo un mese esatto mi danno la RISPOSTA: 0.82!!! COME è POSSIBILE? IN PASSATO HO AVUTO IL CITOMEGALOVIRUS CHE MI HA PROVOCATOO UN EPATITE E LA MONONUCLEOSI (NON ALLA GOLA MA AL FEGATO) E DA ALLORA SO CHE è COMPROMESSO.. IN Più FACENDOMI LE ANALISI DOPO LE TERAPIE NON SO SE DEI MEDICINALI QUALI: SOLUMEDROL 1000+ZANTAC 2fl+ TRIMETON 1fl +MORFINA 1fl a 10 somm.ni 2cc+2cc + una decina di gocce di EN (per fare la tac e la risonanza che sono claustrofobica) POSSONO AVER FARSATO IL RISULTATO? NELL'ESAME OBIETTIVO DEL VERBALE DI PS C'è SCRITTO: LUCIDA, VIGILE E COSCIENTE ho letto su internet che lo zantac(ranotimicina) alza, se assunto con dell'alcool, fino al 38% dell' alcolemia

Risposta di:
Dr.ssa Ida Fumagalli
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Diabetologia e malattie del metabolismo
Risposta

La ranitidina ma anche morfina e antistaminici possono aumentare lalcolemia. L'infezione da CMV solo se c'è un danno epatico. Non sempre l'infezione comporta danno.

TAG: Biochimica clinica | Epatologia | Esami | Fegato | Gastroenterologia | Ghiandole e ormoni | Infezioni | Malattie infettive | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!