Caro dottore,seguo da molti mesi il suo blog lo trovo molto interessante,addirittura io l'ascolto mentre sono in metro,in giro,perchè l'ascolto in movimento mi provoca più benessere ancora.La mia domanda o forse il mio spunto non sarà parlarne della mia vita..del lavoro..l'amore,ma desidererei che lei dedicasse,se ha tempo e voglia,una risposta che... Leggi di più riguardi le malattie mentali e l'aspetto ereditario;tutto deriva dal fatto che ho avuto mio padre malato per anni,prima diagnosticato una depressione endogena e poi l'ultima parlava di disturbo bipolare II,ho letto letto qua e la riguardo questo disturbo e ciò che continuo a leggere è che c'è una componenete ereditaria,quindi lei immaginerà che la mia ossessione è abbastanza scontata:sono/siamo destinati,i miei fratelli ed io,un giorno ad "assomigliare" a lui?So che in realtà ognuno è "faber fortunae suae" però la prego di rispondermi o almeno darmi la sua opinione a riguardo,per me,come per tanti altre sarebbe molto importante, laddove c'è di mezzo la chimica,la scienza semi-esatta,come si può fare a superare questa ossessione?Il circolo vizioso è il più classico dei classici,ad ogni reazione o comportamento altalenante,che è magari ordinario nell'uomo comune,a me viene da pensare a mio padre,spero di ricevere una risposta o almeno uno spunto. Un Saluto Salvatore