Buon giorno Dottore Mi chiamo domenico ho46 anni da qualche tempo soffro di forti dolori alla schiena ho fatto una risonanza alla colonna lombosacrale e mi è stato consigliato di fare un elettromiografia agli arti inferiori le invio copia del referto mi potrebbe dare qualche chiarimento in più a riguardo e dirmi in che cosa consiste... Leggi di più l'elettromiografia? Lo studio rm del tratto lombare è stato condotto con tecnica FSE,con e senza soppressione del segnale del grasso,mediantescansioni orientate secondo il pianoassiale e sagittale dipendenti dal T1,senza la somministrazione di mdc in vena,e dal T2, in un campo magneticoda 1,5 Tesla. Accentuazione della fisiologica lordosi del tratto lombare della colonna.Il somma dei metameri lombari appare sufficientemente preservato in altezza ma è rilevabile diffusa spondilosi con osteofitosi marginale. Coesiste diffusa artrosi interapofisaria con ipertrofia degenerativa dei massicci articolari ed introflessione dei legamenti gialli.Il canale spinale mostra diametri ai limiti inferiori della norma.Riduzione di spessore del disco L2-L3.Attenuazione della normale intesità di segnale,nelle scansioni a TR-lungo,dei dischi intersomatici lombari per disidratazione del nucleo polposo. Si documenta, inoltre, accentuata potrusione circonferenziale del margine posteriore del disco intersomatico e L5-S1 con impronta sull'astuccio durale ed impegno intraforaminale bilaterale, prevalentemente a sinistra.Il rilievo potrebbe generare conflitto radicale S1.Modesta convessità del profilo posteriore di L2-L3,L3-L4 e L4-L5 con impronta sul sacco durale e parziale impegno intraforaminale bilaterale. Non si apprezzano,infine,aree di alterata intensità di segnale a carico del cono e della cauda midollare.Utile integrazione diagnostica con elettromiografia degli arti inferiori.