14-09-2012

Esami endoscopici , PH-impedenziometria

salve dottore e' da qualche settimana che ho bruciore di stomaco , pelle molto calda come se avessi febbre , mangiando cerco di attenuare il dolore ma poi non digerisco subito a volte non sempre e' accompagnato da un blocco al torace con tosse secca e mughi sto facendo la cura con 1 cps di omeprazolo solo al mattino diguna e poi il gaviscon pranzo e cena dopo i pasti ma devo dirle che anche un mese e piu' ho i battiti del cuore accellerati ( 82-85) fatti i vari accertamenti cardiaci e tiroide tutto nella norma , mi e' stato diagnosticato un minimo rigurgito tricuspidale infezione virale che va via da sola, i medici hanno detto che puo' essere tutto uno stato ansioso ma oramai e 1 mese e mezzo ma e possibile aver contratto il virus helictobacter pylori?oppure secondo lei cosa e'?
Risposta di:
Dr. Antonio Cilona
Specialista in Gastroenterologia
Risposta
Il bruciore gastrico ( pirosi epigastrica) è un sintomo tipico della malattia da reflusso gastroesofageo che alla sua età se non si accompagna a sintomi d'allarme (anemia, calo ponderale nonostante un'alimentazione equilibrata, difficoltà a deglutire) non necessita di approfondimento con esofagogastroduodenoscopia se tale sintomo si regredisce dopo terapia con farmaci che riducono la secrezione acida gastrica come l'omeprazolo che lei ha utilizzato. Pertanto se non vi è giovamento dalla terapia con l'omeprazolo è consigliabile eseguire una esofagogastroduodenoscopia con test per determinazione Helicobacter Pylori ed eventualmente una PH- impedenziomentria, quest'ultimo è un'esame che ci consente di valutare nelle 24 ore se vi sono dei reflussi gastroesofagei ed il tipo di reflusso (acido la maggior parte , alcalino, gassoso). Se invece vi è giovamento dalla terapia dei farmaci come l'omeprazolo non c'è necessità di eseguire esofagogastroduodenoscopia e PH- impedenziomentria ma si può eseguire un test non invasivo per la determinazione dell'Helicobacter Pylori (un batterio chiamato in causa in molte patologie gastroduodenali) che si chiama breath test. Gli altri sintomi non sono in correlazione con il reflusso.
TAG: Gastroenterologia