Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

25-02-2013

Cambiare terapia e valutare esecuzione Ph - impedenziometria.

buonasera dottore sono una ragazza di 37 anni spesso ho bruciore di stomaco cche arriva fino allo sterno bruciore che a vlte sembra un doloretoracico infatti ho eseguito ecg ed ecocardiogramma nella norma invece un anno e mezzo fa un agastroscopia ha evidenziato una piccola ernia da scivolamento sto prendendo pantoparazolo con scarso beneficio le dico chesono anche molto nervosa cosa posso fare mi dia un consiglio
Risposta di:
Dr. Antonio Cilona
Specialista in Gastroenterologia
Risposta
L'ernia jatale da scivolamento riscontrata all'EGDS (esofagogastroduodenoscopia) è una condizione predisponente alla malattia da reflusso gastroesofageo di cui la pirosi epigastrica o retrosternale (bruciore allo stomaco o dietro lo sterno) è un sintomo tipico. La terapi con farmaci della classe del pantoprazolo riducono la produzione gastrica di acido che in molti casi da origine alla pirosi. In alcuni casi il reflusso non è acido (può essere biliare, gassoso , ecc) ed in questo caso il farmaci come il pantoprazolo non sono efficaci; pertanto le consiglio una visita specialistica per eventuale rivalutazione della terapia e che tenga conto dell'eventuale esecuzione di una Ph- impedenziometria (esame che consente di fare diagnosi di reflusso ed identificare il tipo di reflusso),
TAG: Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!