Buongiorno dottoressa mia nonna di 89 anni, peso 50kg, altezza 1.60, è monorene e hanno diagnosticato una neoformazione ipervascolarizzata in sede tempo-parietro-occipitale sin delle dimensioni di circa 70x45mm con reazione edemigena periferica (dd tra M renale e neoformazione primitiva). Determina compressione ventricolare e minimo shift sin/dx delle strutture mediastiniche. Volevo sapere il processo di questa diagnosi, se le comporta afasia totale oltre di non reggersi in piedi oppure se c'è qualche speranza di terapia per migliorare. Può essere anche un fattore depressivo visto che mia nonna è sempre stata in terapia antidepressiva? Ma attualmente non prende nessun farmaco. Grazie infinite, sono molto preoccupata.