05-10-2017

Esofagia da reflusso e colesterolo alto

Gentile dottore, sono una donna di 52 anni sono alta 1,54 cm. Soffro di esofagia da reflusso e di colesterolo alto da parecchi anni. Da un anno, a causa di valori molto alti 303, prendo la sinvastatina da 15ml, ma i valori rimangono leggermente più bassi, colesterolo totale 263, colesterolo HDL 41 colesterolo LDL 185 Trigliceridi 187 Transaminasi GOT/AST 33 Transaminasi GPT/ALT 54.

La mia alimentazione è molto scorretta a causa delle mie ore di lavoro passate più in ufficio che a casa. Ora però sono molto preoccupata, non ho nessuno che mi possa orientare su una alimentazione corretta o dei medicinali che possono aiutarmi a depurare il fegato. La mia vita è molto sedetentaria. Le chiedo gentilmente di consigliarmi come procedere. in attesa di una risposta, la saluto cordialmente.

Risposta di:
Dr. Carmelo Sebastiano Ruggeri
Specialista in Farmacologia e Farmacologia medica
Risposta

Gentile sigra una dislipidemia con ipercolesterolemia LDL ed ipertriglicceridemia è considerata un fattore di rischio per malattie cardiovascolari, ma non rischio. Il rischio diventa statisticamente importante se all'ipercolesterolemia si aggiunge: ipertensione arteriosa, obesità viscerale, diabete mellito, dispurinemia (iperuricemia), fumo di sigarette, gentilizio positivo per malattie cardio vascolari. In medicina prima di curare bisogna prevenire! Per cui credo opportuno che lei si ritagli un tempo della sua giornata per amarsi! Correggendo l'inattività fisica e l'alimentazione per cui la dieta mediterranea non ha mai fatto male! Un controllo ecografico dell'addome sarebbe intanto consigliabile. Buon viaggio di vita

TAG: Biochimica clinica | Cuore | Epatologia | Esami | Fegato | Gastroenterologia | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!