18-07-2016

Esposizione a radiazioni dopo rx torace

Mia figlia di 11 anni, ha fatto a 4 anni e mezzo un rx torace 2 proiezione soffriva di asma poi a 6 anni rx torace 2 proiezione ripetuta circa un mese dopo....a 8 anni rx torace sempre 2 proiezione....a quasi 11 anni un rx bacino(senza schermatura) fatta 2 volte nella stessa seduta per dolore ai femori che durava ormai da un mese.
Ho letto di probabilità di rottura delle cellule che possono dare in futuro tumori, leucemie e sono rimasto senza parole...ho chiesto spiegazioni mi è stato risposto che le radiazioni che ha preso non sono dannose sono poche....girando sempre su internet ho letto che un rx torace 2 proiezione sono 0,1 msv.....un bacino 0,7 msv fatto 2 volte immagino sia il doppio 1,4 msv....sono in pensiero cosa rischia mia figlia? Perchè il pediatra dice di stare tranquilli ed io ho letto che con un rx bacino il rischio è di 3 su 30000.....grazie a chi mi risponde.
Risposta di:
Dr. Marcello Palmeri
Specialista in Gastroenterologia e Pediatria
Risposta
Gentile Signore,
premetto col dire che l'esame Rx di qualunque parte del corpo va fatto sempre quando vi è la certezza che l'eventuale esposizione a radiazioni sia il male minore. Capita tante volte di dovere sottoporre a radiografie del torace pazienti allergici in corso di episodi acuti, senza che poi l'esame abbia fornito informazioni maggiori e/o diverse da quelle rilevate clinicamente. Ma sono situazioni diverse l'una dall'altra e che vanno valutate di volta in volta.  Quindi, in conclusione, credo che lei debba guardare la medaglia anche dal rovescio, considerando, è vero, che sua figlia ha preso si un carico di radiazioni in questi anni, ma nello stesso tempo è venuta sempre a capo delle varie situazioni in cui le ha prese. E allora ? Riallacciandomi alle mie parole d'esordio, il male minore qual è ?

Saluti
TAG: Bambini | Esami | Pediatria | Radiodiagnostica