23-04-2008

Faccio seguito alla domanda con codice 8v6ckv29tf;

Faccio seguito alla domanda con codice 8V6CKV29TF; indico i valori della bilirubina: bilirubina totale: 40,9 umol/L (valori riferimento: 1,7-17);bilirubina coniugata: 4,3 umol/L (riferimento: fino a 3,4); bilirubina non coniugata: 36,6 umol/L (riferimento 3,4-13,7); gli esami su P-AST,P-ALT,P-gGT,P-ALP,P-ALD sono normali; colesterolo, p-hdl colesterolo, trigliceridi, S-TSH sono tutti nella norma. Ricordo che con l'ecografia è risultata steatosi, una formazione polipoide di 4 mm alla colecisti, e che la bilirubina l'ho sempre avuta alta, ma ultimamente mi sembra ancora più del solito. Quando ho fatto gli esami del sangue ero guarita da circa una settimana da una infezione all'orecchio (otite esterna) e i due giorni precedenti ero stata a sciare (quindi avevo fatto parecchio esercizio fisico): anche queste condizioni possono far aumentare i valori della bilirubina, o è il caso che faccia ulteriori accertamenti? Grazie ancora.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Riteniamo che nel suo caso l’aumento della bilirubinemia possa rientrare nella sindrome di Gilbert. Si tratta di una condizione costituzionale (cioè presente dalla nascita) del tutto benigna, che non richiedem alcuna terapia né particolari preoccupazioni. In tale sindrome, in caso di sforzi fisici o di digiuno i valori della bilirubinemia possono risultare lievemente più alti del solito.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna