Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

28-05-2013

fare indagini approfondite

Buonasera Dottore, mio padre, di 8o anni, soffre da un paio di mesi di forti dolori intermittenti che si propagano a tutta la gamba destra; fra i vari accertamenti ha eseguito un eco-doppler arterioso, nella norma, e rx al bacino e articolazioni sacroiliache. Il referto e' buono, a parte questa dicitura "placche calcifiche piuttosto estese lungo le arterie del sistema iliaco e femorale prossimale d'ambo i lati". A me viene da pensare che si tratti di placche arteriosclerotiche (si dice cosi'?) ma gia' due medici l'hanno escluso. Mio padre ha pero' avuto una decina di anni fa un embolo che si e' fermato fortunatamente all'occhio, inoltre in questi giorni ha avuto un episodio di pressione di 100-220 e quest'oggi la mano gli e' diventata tutta scura e si e' bloccata a pugno, poi un po' alla volta e' riuscito ad aprirla. Lui minimizza e non ne vuole sapere di fare altri accertamenti, Lei cosa consiglia?Grazie mille e saluti. Elena
Risposta di:
Dr. Enzo Cacciatore
Specialista in Chirurgia generale e Chirurgia vascolare
Risposta

Gentilissima Elena, lasci stare l'erteriosclerosi o le placche che non danno mai dolore a riposo a parte quando l'arteria è completamente obliterata. Sarei propenso a fare almeno un paio di accertamenti. 1) risonanza magnetica della zona lombo-sacrale che probabilmente vi farà vedere una problematica tra L5-S1. - 2) Ecocolordoppler delle carotidi e a seguire tac dell'encefalo senza mezzo di contrasto. Per la terapia, sarà da stabilire solo dopo tali accertamenti.

Spero esser stato di utilità e intanto, accanto agli auguri per suo padre, le invio cordiali saluti.

E.C.

TAG: Apparato circolatorio | Chirurgia | Chirurgia vascolare | Malattie della circolazione
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!