Sembra impossibile immaginare un menu per il cenone di Capodanno che sia al contempo buono e salutare. Ma fare festa non significa per forza fare il pienone di calorie e grassi. Con un po’ di creatività, anche il più classico dei cenoni può diventare light senza rinunciare al gusto.

Cenone di Capodanno buono e salutare: cosa mangiare?

Dopo la classica domanda di rito “cosa si fa a Capodanno?”, ne arriva subito un’altra: “cosa si mangia?”. Via allora alle mille proposte che vogliono unire tradizione e novità ma che nella maggioranza dei casi si traducono in una serie di portate tanto gustose quanto ipercaloriche. Per un cenone sano e leggero, un menu di pesce è sicuramente più indicato del più tradizionale menu di carne. La lista dei piatti va arricchita certamente con tanta frutta e verdura, mentre per l’antipasto si possono utilizzare formaggi magri come la ricotta.

Non c’è bisogno di rinunciare alla frutta secca: ricchi di proprietà benefiche, noci, pistacchi e mandorle possono essere inserite in molte pietanze e, in più, rispettano la tradizione della tavola imbandita per le feste di fine anno. Per lo stesso motivo, non possono mancare le lenticchie. Per quanto riguarda invece lo zampone o il cotechino, inutile dire che sarebbe meglio farne a meno, così come per il classico purè di patate che accompagna i piatti a base di maiale. Se proprio non vogliamo rinunciarvi, prepariamone un assaggio senza esagerare con le quantità.

Cenone di Capodanno buono e salutare: una proposta di menù

Volete che il vostro Capodanno non superi le 1.000 kcal? Niente paura. Le riviste di cucina e i siti ad hoc sono ricchi di suggerimenti degli chef e dei nutrizionisti. Ne proponiamo un esempio, iniziando dall’aperitivo che può essere preparato con un succo di pompelmo, eventualmente arricchito con una leggera spruzzata di vodka e accompagnato da uno spiedino di frutta fresca. È solo l’inizio, perché subito dopo arriva l’antipasto di ostriche con una fettina di limone, oppure l’insalata di mare con polpo, seppioline, calamari e gamberetti conditi con pomodorini sedano e carole e un filo di olio extravergine di oliva a crudo.

Come primo piatto, si possono realizzare le classiche linguine (meglio se integrali o di kamut) allo scoglio con cozze e vongole oppure un risotto alla zucca condito con del parmigiano (circa 300 kcal a persona) e profumato con la noce moscata.
Per secondo si può proporre del pesce al forno (un’orata o il pesce persico, per esempio), condito con un trito di prezzemolo e un cucchiaio di olio d’oliva o con erbe aromatiche come il timo e del pangrattato. Per contorno una insalata verde o delle verdure grigliate.

Nota dolente: il dolce. Impossibile dire di no. Allora meglio pensare a qualcosa di leggero, come un tiramisù di ricotta al posto del mascarpone o una mousse di yogurt e frutta fresca. Al momento del dessert, si può proporre agli ospiti anche una coppa di crema pasticcera con della frutta e qualche scaglia di cioccolato fondente o una spolverata di cannella.

Leggi anche:
L'elenco degli alimenti consentiti e da evitare nel proprio piano alimentare per depurare il corpo con la dieta Detox.