06-12-2017

Meningioma inoperabile trattato con Adroterapia, come sapere se è stato inattivato?

Durante la gravidanza di mia figlia, 29 anni, all'ottavo mese, le è stato diagnosticato un meningioma a seguito di improvviso disturbo di diplopia.

Hanno immediatamente proceduto con il parto cesareo per poter iniziare al più presto le indagini approfondite sul meningioma che è stato evidenziato tra ipofisi e nervo ottico, considerandolo inoperabile chirurgicamente e quindi hanno sottoposto la paziente a 33 sedute di adroterapia presso il CNAO di Pavia.

Preciso che già dopo pochi giorni dal parto, ben prima che iniziasse l'Adroterapia, il disturbo di diplopia si è attenuato sino a scomparire completamente. A distanza di quasi un anno dal termine della terapia adroterapica, la paziente non presenta disturbi particolari e le RM con contrasto periodiche non evidenziano alcuna crescita della massa in oggetto. Fin qui tutto bene ma gradiremmo sapere se esiste un modo per capire se il meningioma, così trattato, è "morto" o cosa? Al momento, nessuno ci ha dato una risposta o suggerito cosa possiamo fare per capire meglio gli effetti prodotti dalla terapia sul meningioma. Grazie.

Risposta di:
Dr. Daniele Prosetti
Specialista in Neuroradiologia e Radiodiagnostica
Risposta

Non è possibile con gli strumenti attuali. L'unico sistema è seguire l'evoluzione nel tempo. Nel caso di un meningioma, il tempo si misura in anni.

TAG: Chirurgia | Malattie neurologiche | Neurochirurgia | Neurologia | Oncologia | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!