25-03-2017

Fastidi dopo intervento di sclerosi del collo vescicale

Ringrazio tantissimo il Dr. Paolo Piana per la gentile risposta. In effetti dopo la visita di controllo post primo intervento e dopo un successivo esame urodinamico, vista la non riuscita dell'incisione del collo vescicale, il chirurgo mi prospettò questo secondo intervento e mi accennò non approfonditamente della resezione della prostata. Adesso ho tolto il catetere ed è trascorsa 1 settimana dal secondo intervento, ma non riscontro evidenti benefici sotto il profilo del getto urinario ma soprattutto della frequenza diurna e notturna che è aumentata. I bruciori post intervento stanno scomparendo senza un miglioramento generale. Devo preoccuparmi? O devo aspettare ancora per vedere dei miglioramenti? Grazie di cuore

Risposta

Qualsiasi intervento sul tratto cervico-prostatico necessita di un periodo di assestamento di almeno 40 giorni. Prima di allora è inutile trarre conclusioni.

TAG: Organi Sessuali | Reni e vie urinarie | Salute maschile | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!