13-11-2017

Fissazione sentimentale ingestibile

Buongiorno dottori, ho 31 anni, sono di Viterbo e da praticamente 15 ho un problema che, a fasi alterne, ha intaccato il mio star bene. A 15 anni conosco la mia prima fidanzatina, il primo "amore" per la quale ero impazzito per molto tempo fino alla "conquista": purtroppo la cosa finisce male ed essendo uan mia compagna di scuola abbiamo continuato a vederci ogni giorno e la cosa ha scatenato odio tra i due protratto per i rimanenti anni di scuola. Fatto sta che nonostante ci "odiassimo", avevo sempre un'attrazione verso di lei. Finisce la scuola, qualche anno dopo viene organizzata una rimpatriata scolastica. Ci vediamo e neanche a dirlo, finiamo a stare ancora insieme, ormai più maturi ed in una relazione "vera" per così dire. Anche questa volta finisce, in maniera "civile" dopo 2 anni. Da li non ci sentiamo più se non per gli auguri di Natale e di compleanno. Quelle poche volte che è capitato di incrociarci in strada e scambiare 2 chiacchere, rimanevo comunque folgorato e passavo i 3 giorni successivi a pensarci e a sognarmela, per quanto mi sforzassi di evitarla.

Ora beh, mancoa dirlo, da un "dai vediamoci e mi racconti che hai fatto in questi anni" stiamo uscendo e mi sento ancora in questo stato assurdo. Ci siamo visti pochissimo ma già il mio benessere mentale è turbato da questi incontri. Contemporaneamente in realtà sto vedendo anche un'altra persona, teoricametne "perfetta" per me, ma inutile dire che 10 minuti con la "ex" mi fanno un effetto mentale più forte di qualsiasi altra cosa. Ora, io ho fatto un'analisi interiore: sicuramente la ex mi fa un effetto forte perchè è stato il "1o amore", perchè il modo in cui è finita da ragazzini mi ha turbato e fatto sentire incompleto, la scuola mi ha fatto vedere questa persona per anni logorandomi il cervello ecc ecc

Sicuramente c'è anche una parte di idealizzazione (se è finita l'ultima volta, qualcosa non andava) ma è anche vero che c'è anche consapevolezza che è una persona che mi attrae davvero. Ormai mi sono rassegnato all'idea che è così e che è inutile dire capire perchè mi attrae in questo modo spasmodico e masochista per me. Vorrei solo capire come fare a svuotarmi la testa dalla sua presenza. Per qualche anno ce l'ho fatta (ho avuto altre storie e ragazze, ma in nessun altro caso ho avuto la stessa fissazione). L'unico modo forse è quello di escludere questa persona dalla mia vita, ma sono io che poi me la sono andata a cercare appena ho trovato l'occasione propizia. Posso liberare il mio cervello in qualche modo?

Risposta di:
Dr.ssa Silvia GarozzoDottore Premium
Specialista in Psicologia clinica e Psicologia e Psicoterapia
Risposta

Diciamo che bisognerebbe capire quanto c è di fissazione e quanto di reale innamoramento (le cose non sono sempre bianche o nere) se poi tu avessi in realtà avuto un trauma da questa relazione che ti blocca con le altre eventuali relazioni allora l emdr è la tecnica che fa per te. Cerca in rete sul sito ufficiale. Buona fortuna

TAG: Psicologia | Salute mentale | Sessualità | Sessuologia | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!