Mia moglie presenta tre fistole che si aprono ,due a livello inguinale ed una sul gluteo in prossimità del solco intergluteo.Probabilmente originano da una cisti sacrococcigea anch'essa secernente. Le due situate sull'inguine son o poco secernenti e danno prurito,quella del gluteo ogni tanto si chiude e forma una raccolta che il chirurgo deve incidere e svuotare.La donna già affetta da diabete e morbo di Alzahimere,vede peggiorare le due patologie nel momento della raccolta purulenta.Quale intervento potrebbe risolvere l'eliminazione delle fistole?Il Chirurgo dice di mantenerle sempre beanti in momdo che la continua secrezioni eviti la raccolta.Così si cre un ciclo vizioso.