Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

28-07-2017

Fitte allo stomaco: abuso di farmaci?

Ho 18 anni,1.70 e peso 49/50kg. Ho usato un farmaco di nome Synflex per il mal di denti siccome con il tempo mi è saltata via l'otturazione e ho una bella carie. Con questo non ho preso più di una pillola intera al giorno. Spesso ne prendevo metà e se serviva un'altra metà più tardi nel caso ricominciasse il mal di denti. Oppure ne prendevo una intera al giorno o toglievo la fibra rivestita arancione sopra e prendendo il farmaco bianco in polverina lo mettevo sopra la caria e passava il dolo, nonostante il saporaccio.
Beh è da ieri 25 luglio che, dopo aver preso mezza pasticca di questo farmaco la mattina prima di andare al lavoro e più tardi nel pomeriggio si presenta questo dolore alla bocca dello stomaco, come fitte o pugnalate però non è un dolore fortissimo, si dà fastidio e un pochino lo sento. Quando arriva il dolore sotto al petto lo sento colpire tipo due, tre, quattro volte e poi smette per un po', poi si ripresenta, poi per un po' non si fa sentire.

Questa notte mentre dormivo, svegliandomi durante la notte l'ho sentito abbastanza forte e anche con la sensazione di vomito. Cosa posso fare per far passare gli effetti? Sicuramente da adesso non lo prendo più il farmaco. Può aggravarsi? C'è un modo per alleviare questo dolore? Un farmaco o qualcosa che mi metta apposto?

Risposta di:
Dr. Marcello Picchio
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente e Chirurgia generale
Risposta

Nel suo caso credo che la sospensione del farmaco sia sufficiente a risolvere i sintomi. Altrimenti, si può ricorrere ad un inibitore di pompa protonica come l'omeprazolo.

TAG: Farmacologia | Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!