20-07-2016

Formicolio e parestesie, devo preoccuparmi?

Salve, sono una ragazza di 18 anni. Da molti mesi, ormai, mi capita di avere, soprattutto durante la notte, numerose parestesie.. ovvero si addormentano gambe e braccia ogni qual volta nel sonno mi metto di fianco, ponendo peso sulle parti descritte; ciò mi porta a dormire sempre distesa a pancia in su.
Ho più volte sottovalutato la cosa rispondendo a me stessa che forse è solo una questione di circolazione. Certi periodi i formicolii sono più frequenti, in altri meno, dunque mi tranquillizzo. Ultimamente, trasferitami fuori per studio, mi capita di stare più attenta a questo problema che non dimentica mai di presentarsi. Spesso, dico a me stessa di essere solo parecchio impressionata e quindi esageratamente spaventata; questo perchè ho un caso in famiglia di sclerosi multipla ed essendoci sintomi molto simili tra la mia situazione e questa patologia, entro in panico. Ultimamente mi capita anche di percepire indolenzimento agli arti anche da sveglia, se per caso mi appoggio su un gomito o metto le gambe accavallate o in posizione poco comoda. Ho tanta paura di parlare di questa cosa in famiglia proprio perchè, come già detto, siamo già molto scossi per questo caso di sclerosi che ha colpito, purtroppo, mia cugina, ad un'età non tanto superiore alla mia.
Devo preoccuparmi? Ci può essere qualche fattore genetico e quindi presentarsi in più membri della stessa famiglia o non c'è alcun legame? Dovrei consultare qualche medico? Ho letto anche su internet che questi fenomeni possono anche verificarsi in caso di carenze di vitamine o per altri motivi; possono magari essere queste le cause? Dovrei fare analisi specifiche? La ringrazio in anticipo. A presto
Risposta di:
Dr. Roberto Antenucci
Specialista in Medicina fisica e riabilitativa
Risposta
Buonasera,
le parestesie possono avere diverse cause; tenga conto che in qualche caso non si riesce a trovare una causa specifica certa.
Parto dal fatto che un'attenta valutazione clinica attraverso una visita fisiatrica o neurologica siano indispensabili per orientare verso una diagnosi.
Il fatto di avere le parestesie da diversi mesi e con periodi in cui non ci sono, non sembrerebbero orientare verso una Sclerosi Multipla (anche se esite una familiarità); sicuramente non è un problema di circolazione; in merito a cause di carenza vitaminica dovrebbe essere molto denutrita o aver perso molto peso in modo rapido.
Però occorre una valutazione di segni clinici (forza, sensibilità, riflessi, equilibrio statico/dinamio ad occhi aperti e chiusi, coordinazione, fatica, ecc. ) associata ad una valutazione sugli stili di vita, utilizzo di farmaci, ecc. e, nel dubbio, esami strumentali (risonanza magnetica del collo, elettromiografia, ecc.).
Ribadisco quindi la necessità di una visita fisiatrica o neurologica.
Mi faccia sapere se vuole!

 
TAG: Malattie neurologiche | Medicina fisica e riabilitativa | Neurologia