30-01-2006

Frattura al femore

Mia nonna, operata di frattura al femore, per via di una Emorragia interna, si trova ora in Terapia intensiva con gravi lesioni al fegato, alla milza ed ai reni. I medici affermano che le analisi sono migliorate, ma che la Bilirubina continua a salire. Cosa significa e quali possono essere le corrette terapie e le possibili conseguenze?
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Gli elementi clinici che fornisce nella descrizione del caso sono veramente troppo scarsi per poter interpretare in quale condizione clinica si trovi sua nonna, quale sia la possibile diagnosi e quindi la terapia, la prognosi più appropriate. In particolare non è chiaro se sua nonna sia portatrice di una malattia epatica cronica, la cirrosi, prima di essere operata al femore e che cosa intenda per emorragia interna (melena).
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna