Gentili Dottori, ad inizio giugno mi è stata diagnosticata, tramite gastroscopia (no biopsia), un'ulcera duodenale (sintomi: feci picee, pancia molto gonfia e nausea che regrediva ai pasti), mentre lo stomaco è risultato normale. Mi sono stati prescritti diversi esami del sangue, tra cui il controllo dell'emocromo, il dosaggio della gastrina e il... Leggi di più GastroPanel. Tutti questi esami sono stati eseguiti ad un mese di distanza dalla gastroscopia.Il dosaggio della gastrina è risultato 52 (range 25 -111), dopo pochi giorni invece ho eseguito anche il GastroPanel e qui invece è stata dosata la gastrina 17 che, a questo punto, suppongo sia diversa dalla gastrina "classica"; il valore emerso è 0. 6 (range 2. 0 - 7. 0), quindi al di sotto dei valori di riferimento. Tengo a precisare che sia la gastrina "classica" che la gastrina 17, sono state eseguite senza alcuna terapia antisecretiva in corso (sospesa 10gg prima la ranitidina) e a 4 giorni di distanza l'una dall'altra. Gli altri valori, ossia pepsinogeno e anticorpi Helicobacter Pylori, sono risultati nella norma. Ho eseguito anche il breath test per la ricerca dell HP ma anche qui tutto negativo.Informato il reparto ospedaliero del valore della gastrina 17, mi è stato detto che occorreva aspettare la gastro di controllo con biopsia prevista tra pochi giorni e che non dovevo preoccuparmi.Ora, potreste spiegarmi come sia possibile che abbia una gastrina a posto, mentre la gastrina 17 risulti bassa? Quando viene prescritta una e quando l'altra?Potreste rispondermi alle mie domande e farmi un po' di chiarezza su questa benedetta gastrina? sono abbastanza in confusione.