Gentile dottore,mio padre 6 mesi fa è stato operato per carcinoma squamoso al polmone sinistro con esito negativo riguardo scintigrafia e tac total body con contrasto, comprese le stazioni ninfonodali (5,7,8,9,11) esaminate dopo l'intervento. Terminato la degenza ospedaliera, l'oncologo interpellato, consultata l'intera documentazione, ci ha detto... Leggi di più che non era necessaria alcuna chemioterapia, nè radioterapia. Giorni fa, papà ha cominciato ad accusare un lieve mal di testa e sottoposto ad una tac cranica abbiamo avuto l'esito della presenza di una formazione di 3 cm sulla parte del lobo frontale. Adesso, essendo operabile, si procederà all'intervento chirurgico.La nostra mente è affollata di dubbi:come mai le stazioni linfonodali erano negative? E come mai se "la medicina non è matematica" gli oncologi decidono sulla base dell'esito linfonodale la necessità di una terapia post operatoria? Adesso che speranze ci sono per mio padre? Quali terapie adottare. Grazie!