30-09-2012

Gentile dottore, per puro caso mi è stato

Gentile dottore, per puro caso mi è stato diagnosticato un nodulo tiroideo (Il medico di base mi aveva consigliato un’ecografia per ché improvvisamente avvertivo un acufene all’orecchio destro. E’ correlato con il problema della tiroide?). Ho eseguito 2 ecografie e l'agoaspirato con il seguente esito: 1^ ecografia: GH tiroidea in sede. Nodulo omogeneo di circa 22mmx18mm, a limiti netti, normovascolarizzato con cercine vascolare periferico, non calcificazioni, occupa quasi tutto il lobo tiroideo destro. Istmo tiroideo nei limiti. Lobo sinistro nei limiti per volume, vascolarizzazione e parenchima. 2^ ecografia: La tiroide si presenta di dimensione nei limiti. Biometria ghiandolare: lobodestro 43x16x22mm, rispettivamente i diametri long -AP ed LL // lobo sinistro 39x19x13mm. Lobo dx con nodulo omogeneo, tenuamente iperecogeno, provvisto di alone esile e regolare, modesti segnali vascolari a distribuzione periferica, di 24x18x23mm, parenchima extranodulare lievemente ipoecogeno (+) e disomogeneo (+), trachea in asse. Non significative linfoadenomegalie nelle varie stazioni cervicali. Regolari le ghiandole salivari. C.D. gozzo nodulare associato a tiroidite cronica in fase di eutiroidismo. Esame citoaspirato ecoguidato: Nodulo di 2,4 cm. Materiale costituito da colloide, alcuni macrofagi e tireociti, isolati o riuniti in piccoli gruppi regolari. Reperti orientativi per nodulo benigno della tiroide e compatibili con il giudizio clinico di gozzo nodulare. Esami: TSH 2,3uU/ml - ormoni liberi nei limiti, Ab Tg lievemente positivi Ab TPO 433Ul/ml - Asintomatica: MiopeSono una donna di 58 anni e da circa 3 anni non ho più il ciclo. Non ho avuto problemi particolari dopo il termine delle mestruazioni, ma ultimamente, per vicende varie, ho avuto un periodo di forte stress, che mi ha portato a mangiare di più e a prendere molto peso (73Kg per 1,60 di altezza). Adesso in questi ultimi mesi, con grande volontà ho limitato il cibo e svolto più regolare attività fisica, riuscendo ad arrivare a 62 Kg, ma ho intenzione di dimagrire qualche altro chilo. Anche l’acufene ora va e viene. Il medico di base mi dice che, in seguito ad una rialzo di pressione, durato un giorno per una vicenda (ma ora, come sempre, ho la pressione tendente più al basso) alcune cellule sono state danneggiate, ma poi il tutto rientrerà nella norma.Riguardo alla terapia della tiroide un dottore mi ha prescritto eutirox da 25 per un mese e dopo da 50 e fra sei mesi devo ripetere gli esami, mentre un altro dottore mi ha detto che non devo prendere alcun medicinale e ripetere gli esami fra sei mesi. Gentile dottore, Lei cosa mi consiglia? Può rispondermi subito? Grazie.
Risposta di:
Prof.ssa Paola Grilli
Specialista in Chirurgia generale e Endocrinologia e malattie del ricambio
Risposta
Gentile paziente, le consiglio di rivolgersi ad un endocrinologo esperto anche perchè credo che dovrebbe fare terapia tiroidea integrativa, cioè di aiuto, , vista la tiroidite presente, ma in genere in questi casi la quantità dell'ormone tiroideo dovrebbe corrispondere al peso corporeo.
TAG: Endocrinologia e malattie del ricambio | Ghiandole e ormoni