L’ESPERTO RISPONDE

Gentili dottori,sono una vostra collega orl di 29

gentili dottori,sono una vostra collega orl di 29 anni, due anni fa ho eseguito eco tiroide con dosaggi ormonali e anticorpi a causa di un aumento di peso di circa 6 chili che non rispondeva a dietoterapia e attività fisica. gli esami del sangue risultarono tutti nella norma ma l'eco mostrò un aumento di volume della ghiandola ai limiti superiori... Leggi di più di norma, ecostruttura disomogenea, assenza di espansioni nodulari. l'endocrinologo mi indicò di assumere l'eutirox 75mg...questa terapia non l'ho mai iniziata perchè una mia amica e collega mi sconsigliò assolutamente di iniziarla in quanto avrei 'spento' per sempre l'attività di una ghiandola funzionante!ho ripetuto periodicamente gli esami ematici che sono sempre stati nel range di normalità, ma all'ultimo controllo ecografico il collega ha notato una struttura ipoecogena di 4 mm nel lobo dx per cui mi ha consigliato di riprendere la terapia.la mia amica ancora me lo sconsiglia perchè la situazione ormonale va bene e la tiroide non è aumentata di volume. mi chiedo chi ha ragione e quali sono le indicazioni alla terapia sostitutiva

Risposta del medico
Specialista in Chirurgia generale e Endocrinologia e malattie del ricambio

 Gentile paziente e Collega, il mio consiglio è quello di rivolgersi ad un endocrinologo specialista, meglio se tireologo, in quanto lei ha la necessità  di essere seguita da uno specialista che valuti l'insieme degli esami e il quadro clinico ( con sintomatologia eventualmente presente) al fine di evitare , come spesso succede proprio ai medici, di essere trascurata e curata soltanto in modo superficiale.Consideri che le terapia per la tiroide sono molteplici sia ormonali sia con integratori tiroidiei ma hanno delle precise indicazioni a seconda dei casi.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Carboidrati per una sana alimentazione: perché sono importanti?
Carboidrati per una sana alimentazione: perché sono importanti?
3 minuti
Pillola anticoncezionale: le domande più frequenti e i miti da sfatare
Pillola anticoncezionale: le domande più frequenti e i miti da sfatare
7 minuti
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
1 minuto
Quali sono i rapporti a rischio HIV?
Quali sono i rapporti a rischio HIV?
1 minuto
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Diabetologia e malattie del metabolismo e Endocrinologia e malattie del ricambio
Roma (RM)
Specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio
Santa Maria Capua Vetere (CE)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina generale e Endocrinologia e malattie del ricambio
Cadorago (CO)
Specialista in Endocrinologia e Endocrinologia e malattie del ricambio
Modena (MO)
Specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio
Prov. di Napoli
Specialista in Pediatria e Endocrinologia e malattie del ricambio
Prov. di Milano
Specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio
Palermo (PA)
Specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio
Palermo (PA)
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio e Endocrinologia e malattie del ricambio
Montalto Uffugo (CS)
Specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio
Roma (RM)