26-09-2006

Gentili medici, mentre ero in vacanza a trieste mi

Gentili medici, mentre ero in vacanza a Trieste mi è stata ritirata la patente per 30 giorni per guida in stato di ebbrezza (etilometro 1,7). Malgrado io risieda a Roma, ho prenotato la visita presso la commissione medica di Trieste per la seconda metà di ottobre. La visita deve essere preceduta da un colloquio nella sezione alcologia della città. In entrambi in casi dovrò portare le previste analisi del sangue che possono essere effettuate in un laboratorio di "mia scelta" anche a Roma. Allora ho pensato di fare tutto a Roma, dove tuttavia le cose vanno diversamente. Ci si presenta alla commissione medica (naturalmente su appuntamento) e appena in quell'occasione mi diranno quando dove e come fare le analisi. Nel frattempo ho interrotto il consumo di qualsiasi tipo di alcolici. Posso presentarmi in ambedue le commissioni? Nel caso di Trieste, qualora le analisi risultassero negative 15 giorni prima della commissione, posso assumere moderatamente sostanze alcoliche? Grazie per una cortese risposta.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Non siamo in grado di rispondere al suo quesito in merito alla possibilità di rivolgersi ad entrambe le Commissioni, in quanto dipende dai regolamenti che vigono in ciascuna località. Riteniamio tuttavia che non sia corretto che lei si presenti ad entrambe le Commissioni. Se dovesse essere sottoposto a successive indagine volte a determinare presenza eventuale di sostanze alcolicbhe, le consigliamo di non assumere alcolici nei 15 giorni che precedono la sua presenza presso la seconda Commissione medica, in quanto se sottoposto al test CDT, quest’ultimo risulterebbe certamente positivo ed inficerebbe il permesso di riavere la patente di guida.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!