Leggi anche:
L'ipertensione arteriosa è un disturbo della pressione del sangue: una condizione molto diffusa che può essere controllata con stili di vita equilibrati.
27-02-2006

Gentili sig-ri, mi chiamo anna vi scrivo poichè

Gentili sig-ri, mi Chiamo Anna vi scrivo poichè vorrei sapere con precisione la dieta che deve seguire un paziente che soffre di ipertensione di primo grado, e che ha valori di Colesterolo non buono intorno ai 200 per mg/dl. Inoltre se esistono in provincia di Varese, dei centri medici che seguono solamente pazienti ipertesi. Tengo a precisare che parlando di Familiarità mia mamma papà e fratelli sono ipertesi. Per questo motivo anche mio figlio potrebbe un domani avere gli stessi problemi? vi ringrazio.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
La dieta per un iperteso dovrebbe avere un ridotto contenuto di sale. Il numero di calorie presenti dovrebbe essere dosato in base alle sue condizioni di base: età, peso altezza, massa corporea. Se per colesterolo cattivo intende il Colesterolo LDL, il valore di 200 mg/dl è effettivamente molto alto e richiede una correzione che dapprima dovrà essere affidata ad una dieta povera di grassi. Il suo medico saprà senz’altro indicarle la dieta più appropriata o il centro specialistico che meglio potrà seguirla. Per quanto riguarda l’ultimo quesito: la predisposizione all’ipertensione può essere trasmessa per via ereditaria ma non necessariamente questo avviene. Sarà utile sottoporre suo figlio a saltuari controlli della pressione.