15-04-2008

Gentilissimi dottori sono un ragazzo 25enne,

Gentilissimi dottori sono un ragazzo 25enne, ricercatore universitario, purtroppo faccio prevalentemente una vita sedentaria,con scarsissima attività fisica (anche se ho in progetto d'iniziare al più presto possibile) e sono un fumatore occasionale. In questo ultimo mese ho sofferto di alcuni sintomi che ora le descriverò (spesso si presentano contemporaneamente ma a volte anche isolati): - senso di debolezza generale già a partire dalle prime ore mattutine - senso improvviso di aumento del battito cardiaco con annessa ansia e panico - lievi dolori alla parte sinistra del corpo (soprattutto braccio e torace ma anche sul viso e alla testa alla schiena) e a volte a quella destra con annesso informicolamento e intorpidimento - sensazione di brividi localizzati in un lato solo del corpo (più spesso quello sinistro) - Percezione dello "scorrere del sangue" in alcune zone delle braccia e delle gambe - Frequenti difficoltà digestive (spesso il realizzarsi di una normale digestione si accompagna a una diminuzione dei sinotmi qui descritti) - sensazioni come di "tremolio" e "vibrazione" all'altezza del cuore - apprezzabile abbassamento della capacità visiva con frequente presenza di macchie e filamenti nel campo visivo A volte altri sintomi ma che si presentano con meno frequenza di quelli sopra elencati. Spesso questi fastidi cessano improvvisamente e nelle ore notturne sembrano praticamente assenti. Aggiungo che questo fine settimana per una crisi di questi attacchi mi sono recato a un prontosoccorso (cardiologico) ove mi sono stati effettuati tutti gli esami di routine (ECG, prelievo del sangue, misurazione pressione...) e sono risultati tutti perfettamente nella norma. Qual'è il vostro parere?possono essere tutti questi sintomi "semplicemente" di natura psicologica? Un sentito ringraziamento Saluti
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Visti gli accertamenti da Lei fatti la risposta è si!!!. Parli con il suo medico sulla opportunità di iniziare una terapia ansiolitica.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare