Gentilissimi Dottori sono un ragazzo di 29 anni alto circa m. 1.90 con un peso di Kg 90, premetto di non aver mai sofferto di alcuna patologia tranne un ernia inguinale all’età di 4 anni e di essere da sempre una persona ansiosa. Vi scrivo per avere dei consigli in merito a delle extrasistole che fino a qualche mese fa e da circa 10 anni avvertivo... Leggi di più solo raramente. Nell’arco del periodo suddetto li ho sempre ricollegati all’ansia e non ho mai fatto dei controlli approfonditi oltre all’elettrocardiogramma basale, risultato sempre nella norma. Da circa due mesi la sintomatologia si è accentuata, è divenuta più frequente al tal punto da preoccuparmi seriamente ed è per questo che mi sono rivolto ad un cardiologo. Oltre agli esami del sangue ( tiroide, proteine, calcio, magnesio, potassio, emocromo, ves, trigliceridi, glicemia, colesterolo, transaminasi, urina, ecc,) effettuati su consiglio del medico di famiglia e risultati tutti nella norma tranne la bilirubina 1.62, il cardiologo ha effettuato i seguenti esami: -elettrocardiogramma basale risultato nella norma; -Pressione arteriosa 120/85; -ecocardiogramma color-doppler con le seguenti conclusioni: camere normovolumetriche. Spessori parietali nella norma. Eucinesia globale e segmentaria. Lieve insufficienza mitralica e tricuspidalica, trascurabili sottovalvolari. Indici di funzione sistolica e contrattilità nella norma; anche il TDI conferma una normale velocità di accorciamento muscolare. Pattern di flusso mitralico indicativo di normale rilasciamento diastolico del ventricolo SX. In sintesi esame nella norma, Ventricolo sinistro limiti superiori;-elettrocardiogramma dinamico Holter 24 ore con le seguenti conclusioni: Ritmo Sinusale BESV e BEV isolati, tardivi, polimorfi, frequenti e distribuiti in tutta la registrazione non eventi ischemici o aritmici maggiori frequenza cardiaca variabile con i bioritmi circadiani. In sintesi 829 eventi ventricolari e 6 sopraventricolari; Le conclusioni del cardiologo sono state che il mio cuore è sano, nonostante mi abbia fatto notare che il ventricolo sinistro presenti limiti superiori, le extrasistole sono benigne e potrebbero scomparire spontaneamente e che non mi devo preoccupare poiché il tutto potrebbe riferirsi al fatto di essere un soggetto ansioso. Nonostante ciò mi ha consigliato di assumere a mia discrezione al mattino sequacor 1.25 per sei mesi. A tutt’ggi non ho assunto nulla, infatti sono un pò indeciso, se iniziare a prendere il farmaco o aspettare che le extrasistole scompaiano da sole, ma la loro percezione è talmente fastidiosa che non so più cosa fare. In presenza di un cuore sano il farmaco suddetto può creare problemi? Vi confesso che la mia maggiore preoccupazione è che la sintomatologia possa nascondere o crearmi dei problemi più seri, soprattutto per il fatto che si tratta di extrasistole ventricolari. In attesa di un vostro parere-consiglio porgo i più sinceri e cordiali saluti.