Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

22-03-2013

Gentilissimo professor, le scrivo per chiederle un

Gentilissimo Professor, Le scrivo per chiederLe un parere. Sono una ragazza di 22 anni,purtroppo avendo gravi problemi ormonali non posso prendere contraccetivi a base di ormoni. Il mio ginecologo dunque mi ha consigliato semplicemente di usare il profilattico,ma questa scelta non mi convince del tutto. Ho letto che la copertura e' intorno al 97% contro il 99,9 % della pillola, e sinceramente il suo uso mi potrebbe creare ansia per un'eventuale gravidanza non voluta. Esposte queste perplessita' al mio ginecologo,lo stesso per tranquillizzarmi mi ha consigliato di usare contemporaneamente al profilattico il metodo del coito interrotto. Volevo chiederLe innanzitutto se le probabilita' di fallimento del profilattico sono esclusivamente causate dalla rottura di questo e di conseguenza nel momento in cui si verificasse integro il profilattico la copertura possa essere considerata pressoche'totale e in secondo luogo se l'uso del profilattico e il fatto comunque di eiaculare 'fuori' possano considerarsi ad un'altissima percentuale di sicurezza da gravidanze non volute.La ringrazio della disponibilita' e dell'attenzione.
Risposta di:
Dr.ssa Fiammetta Trallo
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta
Il condom se non si sfila e non si rompe protegge al 100%. Abbinare il coito interrotto garantisce che non si rompa dentro la vagina. Ovvio che non si sa all,iniziò di un rapporto se quel condom farà il suo dovere fino alla fine Se le mestruazioni sono regolari si può usare il PERSONA, un piccolo computer che tramite i valori delle urine del mattino accende una luce come un semaforo, rosso: si va al cinema, verde: si sta a casa a farsi le coccole senza condom
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!