Salve, sono una ragazza di 20 anni un po’ ipocondriaca ed è da circa un mese che sono preoccupata. Circa un mese fa ho infatti notato una ghiandola che credo essere sottomandibolare un po’ ingrossata. Al tatto non sembra essere dura perché sembra anzi spostarsi anche leggermente. Sono già stata dal mio medico di base il quale mi ha detto di stare... Leggi di più tranquilla perché alla palpazione non sembra tanto grande. Mi ha detto che devo anche considerare il fatto che ho il collo molto magro e quindi qualsiasi ghiandola si può sentire al tatto; inoltre mi ha anche detto che continuando a toccarla (perché la tocco ogni due secondi per verificare la grandezza dato che sono preoccupata) si infiamma di più. Io però nonostante ciò non riesco a stare tranquilla, specie dopo quello che ho letto su internet. Questa ghiandola non mi provoca chissà quale disturbo.Ogni tanto ho la gola secca e nel giro di tre settimane ho avuto due/tre volte mal di gola. Inoltre ho spesso i nervi del collo tirato (il mio medico mi ha detto spesse volte che sono molto contratta) e ogni tanto dolore alle articolazioni. Quando sono nervosa mi sono accorta che continuo a deglutire come se sentissi un peso. Ho anche però notato che quando mangio cibi dolci sento dolore ai denti, proprio nella zona dove si trova la ghiandola, e una sensazione di freddo.La ghiandola ingrossata può essere causata da un qualche problema ai denti? Devo dire che sono ormai 2 anni che non vado più da un dentista ed ho dunque trascurato un po’ la mia igiene dentale. Può essere questo o devo preoccuparmi? Le ghiandole sottomandibolari ingrossate sono preoccupanti? Io qualche giorno prima di “scoprire” questa ghiandola ingrossata (circa una settimana prima) ho eseguito dei normalissimi esami del sangue, i classici esami di routine e sono risultati nella norma tranne la vitamina b12 (ho infatti preso degli integratori) e i neutrofili (il mio medico mi ha detto però che non era nulla perché il minimo era 50 e io ne avevo 46, e inoltre il valore totale era nella norma).Può essere cambiato qualcosa se la ghiandola mi è comparsa qualche giorno dopo? Dovrei rifare gli esami o non è possibile che siano variati in una sola settimana? Oppure è come ho pensato dovuto ai denti?