Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Gli antibiotici non modificano l'evoluzione di una sinusite cronica

Gentilissimi Dottori, riporto il referto della tac ai seni paranasali in posizione coronale.Completo opacamento del seno frontale, delle cellule etmoidali omolaterali e del seno mascellare; ostruito il dotto fronto- nasale. Ampio e totalmente ostruito il canale infundibolare a destra ove si evidenziano fenomeni erosivi a carico del processo unciforme. (Diffusa sinusopatia.)Ispessimento mucoso della metà destra del seno sfenoidale.A sinistra si evidenzia minimo ispessimento del rivestimento mucoso del pavimento del seno mascellare; nel suo ambito qualche piccola calcificazione distrofica.Regolare la trasparenza del seno frontale, delle cellule etmoidali e del seno sfenoidale.Marcata scoliosi destro- concava del setto nasale con riduzione della fossa nasale di sinistra.Secondo la vostra esperienza e competenza, dopo lunga e adeguata terapia medica orl a base di antibiotico (lecoxoflacina), antistaminico, antinfiammatorio...e' necessario l'intervento chirurgico?Grazie cordiali salutiCinzia Frattola
Risposta del medico
Specialista in Otorinolaringoiatria

Il referto TAC depone per una sinusite cronica che interessa tutto l'emisistema destro. Una terapia antibiotica (come anche quella cortisonica o l'unione di entrambe) porta ad un miglioramento temporaneo della sinusite della durata di 3-6 mesi, dopodichè la sintomatologia si ripresenta con le stesse caratteristiche. Se vuole curare in modo efficace la sua sinusite, temo che debba pensare all'intervento chirurgico.

Risposto il: 31 Gennaio 2015
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali