23-05-2017

Gocciolamento dopo la minzione

Buonasera sono 3 anni che ho questo fastidioso problema di gocciolamento post minzionale. Ho consultato diversi urologi senza arrivare a una possibile guarigione. La vescica si svuota regolarmente. Prostata lievemente ingrossata con calcificazioni periuretrali. Ho fatto eco trans rettale e tampone uretrale il quale risultato positivo e curato con bassado e bactrim. E prostadep il getto urinario è normale. Avverto nonostante tutto dolori uretrali quando urino e minzione frequente.
Volevo sapere se lunico modo per curare uretrite e prostatite sia l'antibiotico o se ci sono altri farmaci per uretriti non infettive. Vi prego aiutatemi grazie

Risposta

Le notizie che ci fornisce sono troppo scarne per poter esprimere un valido giudizio. Ci pare di riconoscere un tipico quadro della cosiddetta "prostatite cronica" del giovane, che raramente riconosce una causa infettiva evidente, se non assolutamente iniziale e decapitata dall'assunzione precoce di antibiotici. In queste situazioni non esiste di fatto una terapia definita, una volta escluse le altre possibili cause (cosa verosimilmente già fatta) il percorso necessita di molta pazienza, di un buon rapporto di comunicazione e fiducia con il proprio urologo di riferimento (possibilmente sempre lo stesso) e grande attenzione allo stile di vita. Tutto questo è quasi sempre molto più efficace di tutti i farmaci ed integratori presenti sullo scaffale del farmacista.

TAG: Infezioni | Organi Sessuali | Salute maschile | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!