Egr.gi Dottori buonasera. Circa due settimane fà avevo de dolori nell'arcata superiore, così andai dal dentista il quale mi devitalizzò un dente (credo 16mo) mentre l'altro spaccato (credo 17mo) e disse che c'era un granuloma con infezione in corso ma che non era urgente la cosa e doveva fare una lastra per capire se devitalizzarlo o toglierlo. Così la sua agenda essendo piena mi fissò un' appuntamento con tranquillità le due settimane successive. Trascorsa una settimana però ‘’purtroppo’’ proprio di Domenica notte iniziai ad accusare dei dolori atroci, ( quasi stavo svenendo ) così sono andato di corsa disperato dal primo dentista di turno il quale me lo ha aperto ed è uscito tantissimo pus, lo ha devitalizzato pulendo l'infezione nei 2 canali anche se comunque un bel po' è rimasta e lo ha richiuso. Cosi proprio questo Lunedì ( il giorno dopo) torno dal mio dentista ufficiale con gli stessi dolori (che apparentemente erano spariti) lui mi controlla dicendomi che il precedente dentista aveva fatto un danno, cioè innanzitutto lo aveva otturato con troppa pasta il dente e che non doveva devitalizzarlo chiudendo definitivamente ma comunque questa cura richiedeva almeno 3 sedute e poi inoltre la gengiva era molto infiammata. Riguardo ai dolori e soprattutto per l’infezione ha prescritto subito il Klacid 500 e che venerdì questo ( dopo 4 giorni di antibiotico deve estrarlo perché spaccato ed impossibile ricostruirlo. Ora in base a tutto questo caos ''non certamente fatto da me'' vorrei chiedere gentilmente un parere. Visto che è martedì ed ancora ho dolori forti e questa infezione ‘’tra l’altro anche al collo’’ (spero sia di riflesso) non è presto 5 giorni per fare questa estrazione? Potrei rischiare qualcosa di brutto? Anche se ripeto mi fido (in parte del dentista ''lui dice di stare tranquillo'' ma visto i precedentiii...) cmq vorrei un vostro preziosissimo parere  PER ME .. ( perché sono consapevole che una risposta su un consiglio in internet può essere data in linee generali ovviamente). L'ultima domanda che mi pongo (credo impossibile?) se potrebbe l'infezione allargarsi '' visto i dolori'' e colpire organi come polmoni, cervello e rischiare shock settico, o shock setticemia? GRAZIE.