Buonasera carissimi Dottori,Vi scrivo per avere un vostro professionale consulto ed opinione!Il 10 febbraio scorso ho avuto un rapporto occasionale con una ragazza del quale non conosco lo stato di salute, motivo per cui come sempre quando capitano queste situazioni, ho adoperato il safersex!. O almeno credevo.. Infatti x sesso sicuro credevo fino... Leggi di più a poco tempo fà si intendesse profilattico per tutta la durata del rapporto (vaginale nel mio caso), ma non ponevo come pericolo il sesso orale ricevuto  non protetto e la masturbazione vaginale ed anale prima del rapporto.Comunque a seguito di questo episodio nel quale sono venuto a contatto con fluidi vaginali ed anali con le dita e saliva x il pene, preso da dubbi (maturati x il comportamento evasivo della donna) ho effettuato una  visita dal mio dermatologo/venereologo a distanza di 70 giorni per un punto sul glande oramai sparito da un mese dopo 4/5 giorni di gentalin beta, dove apparentemente non é stato riscontrato nulla.Al momento della visita avevo in mano i seguenti esami negativi con le seguenti tempistiche:-a 34 giorni PCR x HIV, Hbv, Hcv ed anticorpi per le stesse +antigene x HIV, sierologia x lues. -a 41 giorni Hiv1/2 ed antigene. -a 62 giorni VDRL e TPHA. -Nuovamente tutti gli stessi esami fatti a 34 giorni ma con tempistica di 70 giorni.Ad oggi che sono passati dal rapporto 80 giorni ho avuto episodi dermatologici che sembrano brufoletti o punture d'insetto che vanno e vengono dando prurito, su fianchi, coscia, spalla, zona anale (più o meno dove batte l'elastico dello  slip).. In tutto una 15ina. Vorrei sapere se secondo voi ho ancora motivo di temere le malattie sopra citate, soprattutto la Sifilide oppure x gli esami fatti devo imputare ad altro queste cose?